Posts from the ‘Confronti/Comparisons’ Category

Facebook: the ugly cover/Facebook: che brutta copertina!

While Facebook film was being released, I took a look at the cover of the book on which the film is based on. It’s called The accidental billionaire and it’s a fictional tale about the founding of Facebook by Mark Zuckerberg.
Now watch the trailer and then take a look to the cover. It’s Ugly, with capital U. The Italian publisher had copied the layout and translated the lettering. So, when publishers abroad make beautiful covers their Italian colleagues change them for something uglier. When the other make ugly covers, Italians copy them. What a shame…


In Italia ancora non è uscito ma all’estero sta spopolando. Il film su Facebook esce nelle sale e i giornali si dilungano nelle lodi. Il film è basato sul libro The Accidental Billionaire di tale Ben Mezrich, tradotto in italiano da Sperling & Kupfer con il titolo Miliardari per caso. Le copertine dei libri sono orribili, il che ci porta a una riflessione. Quando gli editori stranieri confezionano delle belle copertine, gli italiani le cambiano in peggio. Ma se all’estero ne fanno di orribili, i nostri compatrioti sono lì pronti a copiarle. Che tristezza.

Annunci

Jobs censura un a copertina/Jobs censures a cover

La scelta di Steve Jobs di togliere tutto il materiale pornografico dall’iTunes Store può essere condivisibile, ma talvolta questa scelta porta a interventi censori meritevoli dei papi del passato. Se nel 1565 Michelangelo vide le pudenda dei soggetti dei suoi affreschi della Cappella Sistina rivestiti con delle mutande bianche, oggi Jobs, novello Pio IV, aggiunge un reggiseno sulla copertina di un fumetto.

Come riportato da wired.it e dal blog Spari d’inchiostro, nella versione iPad di Storie dello spazio profondo di Bonvi e Francesco Guccini, l’avvenente ragazza della copertina è stata “rivestita” con un top mentre nelle pagine interne diversi quadratini neri ne coprono le grazie.

Guardare per credere.

Steve Jobs censured an Italian comic book. Bonvi and Francesco Guccini’s Storie dello spazio profondo for iPad has a different cover from the printed one. Take a look to the girl behind the man in this picture taken from wired.it.

Hands and Covers/Le mani nelle copertine

Perchè le mani sono così grafiche? Cosa le rende così misteriose e piacevoli alla vista? Forse perché puoi scriverci sopra, intorno, tra gli interstizi delle dita… Volevo condividere con voi questi due ottimi esempi. La prima copertina è di David Wardle, la seconda di Jon Gray, meglio conosciuto come Gray318.
Se ne troverò altri li posterò. A luego!

Why hands are so graphical? Maybe because you can write on and around them or inside the little spaces between fingers. Here you find two (good) examples. The first one is by David Wardle, the second by Jon Gray AKA Gray318.
If I’ll find more, I’ll publish them. Stay tuned.

Harper Collins: I dieci comandamenti della copertina/The ten commandments of a book cover

The design team at Harper Collins have come up with ten tips to help you create an eye-catching book cover.

1. Look at the competition – what are other designers creating, what are the current trends, and what will make your design stand out?

2. Create a moodboard – get a feel for the book by amassing ideas and inspirations.

3. Give yourself a deadline to come up with initial concepts.

4. Always fulfil the brief – but don’t be afraid to try other ideas as well

5. Keep all the roughs or initial workings you do – you never know where the inspiration for the winning design can come from!

6. Listen to any feedback. Remember, you don’t always have to agree with what other people say, but do get their opinions.

7. Read the book. It sounds obvious, but you’d be amazed how many artists and designers don’t. This is the best way to understand what the title is.

8. Keep it simple – straightforward, plain ideas are sometimes best.

9. Keep it legible – you want people to be able to read what they pick-up off the shelf.

10. Get your work in on time – don’t miss the competition deadline!

Nice job, folks!

Il fascino (in)discreto della copertina/The (in)discreet charme of the cover


Edizione straordinaria! Le copertine vanno in prima pagina e non su un giornale qualunque ma sul New York Times. Il prestigioso quotidiano americano riflette sul ruolo della copertina come veicolo pubblicitario, come oggetto che cattura gli occhi, in contrasto con lo scialbo ebook.
Molti editori, i più evoluti, puntano molto sulla copertina come veicolo pubblicitario. Pensate alla metropolitana o al treno. Basta un breve viaggio per accorgersi di quali sono i bestseller del momento. Ma il fratellino tecnologico del libro annulla tutto questo. Lì è il device, il lettore, qull’oggetto bianchiccio-grigiolino a fare mostra di sé, a essere veicolo di informazioni e quindi a pubblicizzare se stesso.


I maniaci della privacy saranno felici, con un ebook reader in mano nessuno saprà mai cosa stiamo leggendo. Non è un caso se i libri erotici o esplicitamente pornografici vanno per la maggiore in formato digitale.
Così però si perde parte dell’arte editoriale. E dell’ego. Portare con sé un libro dà un tono. Farsi vedere in metro con Guerra e Pace sotto il braccio fa la sua figura, così come mostrare al mondo le copertine dei volumi di Jonathan Safran Foer, vere opere d’arte di cui parleremo più avanti.
Clare Ferraro, presidente di Viking and Plume, marchio di Penguin USA, nell’articolo sintetizza il nuovo mondo della copertina: “Prima vedevi tre persone leggere Eat, Pray, Love nella metro, ora entri in Facebook e vedi che tre dei tuoi amici stanno leggendo Eat, Pray, Love“.
Insomma, esagerando potremmo dire che tra una decina d’anni un blog come questo non avrà più senso. Con buona pace di designer e illustratori.

L’articolo del New York Times.

Special edition! Covers go on show on New York Times’ front page.  The american newspaper talks about the disappearing of the covers caused by increasing popularity of ebook readers. Do you remember the good old times, when you used to see a lot of colourful book jackets in the tube? When you could guess the bestsellers just going around the streets? Well, forget it. Now, with the ebook readers, the cover disappear and you see only a gray- whitish device instead of colourful works of art. That’s good if you are a fan of absolute privacy. With a Kindle or a Nook in your hands, no one knows what are you reading and it’s not strange if erotica and porn ebooks sales are growing faster. But, come on, sometimes it’s very nice (and naive) to show  what we are reading to the other people. Imagine yourself coming in the subway with War and Peace in your hands. Your ego wont be happy anymore with ebook readers. And all caused by the disappearence of the cover.
Just a last note. Maybe in ten years, just as well, a blog like this will disappear.
Here you find the New York Times article.

E’ un libro o un ebook?/It’a Kindle or a book?

La copertina dell’edizione inglese dell’ultimo libro di Jaron Lanier, You are not a Gadget, può trarre in inganno. Come vedete è simile a un ebook e nelle librerie online è difficile distinguerlo dalle edizioni cartacee.

The cover of Jaron Lanier’s last book, You Are Not a Gadget, resembles an ebook reader. It is quite indistinguishable. Look on amazon.com, you can’t undistinguish the Kindle edition and the paper edition!

I classici rivisti e corretti/The Revised Classics

enguin rilegge le copertine di grandi classici con ironia e trasgressione con una collana, la Deluxe Classics, dedicata esclusivamente questo restyling. L’iniziativa è così improntata alla grafica che sulla scheda online di ogni libro vine citato anche l’autore della copertina.
Strepitosa la copertina di Piccole donne, come quella di The Jungle di Upton Sinclair.
Potete amarla o odiarla ma la cara vecchia Penguin è sempre geniale.

Penguin Deluxe Classics is a collection of classics with new covers. The collection has such an emphasis on graphics, that the bibliographic file of each book reports the cover’s designer.
You can love it or hate it but Penguin is always genious.

ペンギンデラックスクラシックの新しいカバーとクラシックのコレクションです。コレクショングラフィックスなどの重点は、各書籍の書誌ファイルには、カバーのデザインのレポートをしています。
あなたが愛することができるか嫌いかが、ペンギンは天才です。